Mer. Feb 1st, 2023

Chirurgo plastico a Torino

I chirurghi plastici migliorano la qualità della vita delle persone che subiscono lesioni gravi, malattie che cambiano la vita e difetti congeniti. Usano una varietà di tecniche chirurgiche per migliorare l’aspetto e migliorare la funzione nelle aree interessate. I chirurghi plastici sono specializzati anche in chirurgia estetica per migliorare l’aspetto a fini estetici.

Chi è un chirurgo plastico?

I chirurghi plastici come il chirurgo plastico a Torino riparano lesioni e difetti congeniti (presenti alla nascita) che influenzano l’aspetto o la funzione. Usano tecniche ricostruttive e cosmetiche per ripristinare aree colpite da gravi malattie come il cancro. Eseguono anche procedure per migliorare le caratteristiche fisiche per motivi estetici.

Le loro aree di competenza includono:

 

  • Seni e petto.
  • Estremità, come braccia, gambe, mani e piedi.
  • Genitali esterni, inclusi il pene , i testicoli e la vagina.
  • Strutture facciali, come bocca , viso, orecchie, testa e collo.
  • Pelle

Quali condizioni riparano o ripristinano i chirurghi plastici?

  • Difetti di nascita
  • Labbro leporino e palatoschisi
  • Differenze congenite della mano
  • Craniosinostosi
  • Ipospadia
  • Microzia
  • Sindattilia (dita delle mani o dei piedi palmate)
  • Trauma
  • Brucia
  • Ferite complesse
  • Tagli che coinvolgono tessuti delicati, come mani, piedi, labbra, palpebre, naso , genitali o nervi
  • Fratture facciali
  • Cicatrici che limitano il movimento naturale
  • Ricostruzione del cancro
  • Tumore alla testa e al collo
  • Cancro al seno
  • Cancro colorettale
  • Cancro ginecologico
  • Cancro della pelle
  • Cancro ai testicoli
  • Cancro vaginale

Disforia di genere

La chirurgia plastica per trattare la disforia di genere è per individui transgender e non binari il cui aspetto fisico non riflette la loro identità di genere.

 

Quali sono i requisiti di formazione del chirurgo plastico?

La formazione in chirurgia plastica inizia con la scuola di medicina tradizionale per conseguire un dottorato in medicina (MD). Un’altra opzione è l’educazione osteopatica per guadagnare un dottore in osteopatia (DO). I medici osteopati apprendono un approccio olistico che considera la mente, il corpo e lo spirito di una persona.

 

Dopo la scuola di medicina, i medici completano una residenza di chirurgia plastica di sei anni. Durante questo periodo apprendono le tecniche di chirurgia generale e plastica. In alternativa, molti medici completano una residenza di chirurgia generale di cinque anni e la seguono con altri tre anni di formazione con particolare attenzione alla chirurgia plastica.

 

Dopo la formazione in residenza, i chirurghi plastici possono scegliere di completare un esame rigoroso per ottenere la certificazione. L’American Board of Plastic Surgery è un’organizzazione che concede la certificazione del consiglio. Una volta raggiunti questi requisiti, i chirurghi plastici possono scegliere di proseguire la formazione in una delle numerose sotto-specialità.

 

I chirurghi plastici mantengono la certificazione del consiglio di amministrazione attraverso un programma di certificazione continua. Devono anche completare un certo numero di crediti di formazione medica continua (ECM) ogni anno per mantenere la loro licenza medica.

Di editor