Gio. Mag 30th, 2024

La legalizzazione delle droghe leggere ha aperto nuovi scenari in cui l’erba light è ampiamente utilizzata e il consumo di prodotti a base di cbd è scelto da un numero crescente di clienti. La cannabis legale viene spesso preferita, in Italia ma anche in tutto il mondo, per la sua straordinaria capacità di rilassare corpo e mente o alleviare dolori cronici. La sostanza deriva dalla pianta di canapa che appartiene alla famiglia delle Cannabaceae. Secondo i ricercatori la varietà della pianta è divisa in due specie principali:

  • cannabis sativa
  • cannabis indica

La differenza tra i ceppi risiede interamente nella percentuale di tetraidrocannabinoili (THC), il cui livello oscilla dallo 0,2% al 25%. Il livello di THC non è determinato solo dalla varietà ma anche dalla posizione e dai metodi di coltivazione.

Dopo anni di proibizionismo, la cannabis light ha vissuto un lungo e favorevole periodo di legalizzazione, che ha consentito la commercializzazione di tutti i prodotti contenenti CBD (cannabidioli) e a basso contenuto di THC. Se la diffusione può far storcere il naso, si tratta di prodotti leggeri, come quelli a base di e-liquid cbd, a vocazione ricreativa.

Per acquistare CBD online e cedere al fascino dell’uso ricreativo, puoi rivolgerti a Erba Farm, il negozio di canapa online che prevede un’ampia gamma di prodotti.

Tra i vantaggi del consumo di prodotti a base di cbd è importante ricordareche :

– migliora la schizofrenia

– protegge la lastra da malattie neurodegenerative

– aiuta con la salute cardiovascolare

– combatte l’artrite reumatoide, l’acne e l’incidenza del diabete

È quindi ora possibile destreggiarsi tra i prodotti del mercato senza timore di infrangere alcuna legge proibizionista. L’erba legale ha avuto un notevole successo a seguito dei benefici scientificamente testati nel tempo e per questo motivo la commercializzazione non ha più incontrato ostacoli. Se il dubbio che frena l’acquisto è quello di una potenziale dipendenza, allora è utile sapere che anche quest’ultima è stata smentita da recenti ricerche scientifiche.

Di editor