Lun. Lug 22nd, 2024

Nell’ambito della sicurezza industriale e civile, i portoni scorrevoli tagliafuoco rappresentano una soluzione fondamentale. Questi dispositivi rappresentano la frontiera avanzata della protezione passiva contro gli incendi.

I portoni scorrevoli tagliafuoco con marcatura CE, ad esempio, sono perfettamente conformi alle normative UNI EN 1634-1 e EN 13241:2016. Questa certificazione garantisce che questi portoni siano in grado di soddisfare requisiti di sicurezza fondamentali. Essi sono ideali per compartimentare aree di grandi dimensioni e per chiusure industriali, garantendo nel contempo resistenza al fuoco e alle condizioni ambientali.

Una delle soluzioni disponibili sul mercato che risponde a questi criteri di sicurezza e funzionalità è la “CROSSWALK 120”. Questa soluzione è certificata con marcatura CE secondo le normative UNI EN 1634-1 e EN 13241:2016 nella classe EI2 120. Questo significa che è adatta per compartimentare anche superfici molto grandi.

La struttura modulare dei portoni scorrevoli tagliafuoco è semplice ed agevole da installare, configurabile a una o due ante e con la possibilità di inserimento di una porta pedonale.

Una delle caratteristiche più rilevanti dei portoni scorrevoli tagliafuoco è la conformità alle normative UNI EN 16034:2014 e 13241:2016, marcati CE con dichiarazione di prestazione (Dop). Questo garantisce che i portoni presentino resistenza al fuoco, resistenza al vento, e valore di trasmittanza termica, tra gli altri aspetti meccanici e di durabilità.

Non sono quindi solo strumenti di sicurezza, ma costituiscono una vera e propria garanzia di affidabilità e durata nel tempo. Scegliere portoni scorrevoli tagliafuoco certificati con marcatura CE significa quindi optare per soluzioni conformi alle normative di sicurezza, senza compromessi.

Di admin